Come educare un cucciolo di Cavalier King

Come educare un cucciolo di Cavalier King

Per prima cosa se vogliamo educare dobbiamo metterci in testa la parola: intransigenza.
Prima che arrivi il cucciolo di Cavalier King è importante stabilire dove dormirà.
La maggior parte dei cuccioli preferiscono dormire in uno spazio raccolto, da usare anche come rifugio dove rintanarsi quando si sentono troppo stressati.
Procuratevi quindi una cuccia adatta e assicuratevi che sia calda, asciutta, confortevole e al riparo dalle correnti d’aria e mettete una copertina o un materassino per far stare comodo il vostro cucciolo.
Adesso decidete dove sistemarla, o in camera da letto o in un’ altra stanza, per evitare che il cucciolo vada a dormire sul divano: ricordate che è più facile instaurare delle buone abitudini che estirpare poi quelle cattive.
Una cuccia per cani sarà il luogo perfetto dove il cucciolo potrà andare a rintanarsi se intorno a lui c’è troppa confusione; in questi momenti, ricordate ai vostri familiari di non disturbarlo.
Molti cuccioli hanno l’abitudine di guaire di notte, specialmente durante la prima settimana in una casa nuova, quindi più caldo sarà il suo giaciglio e meglio starà il cucciolo. Provate a mettere una borsa dell’acqua calda, o un giocattolo adatto a lui per fargli compagnia e lasciate una luce di cortesia accesa.
Il cucciolo passa la maggior parte delle ore della giornata a riposare ed è bene che in questi momenti venga lasciato tranquillo.
E’ naturale che durante le poche ore di veglia ami stare in compagnia e socializzare con i componenti della famiglia, è meglio non stressarlo troppo chiamandolo o cercando il contatto con lui sarà lui a cercare noi..
In genere i ritmi sono questi: sonno, gioco, pappa, bisognini, di nuovo gioco e poi ripiombano nel sonno.
Altro problema è rappresentato dalla incredibile vitalità che può essere soddisfatta facendo giocare il vostro amico, ma le attività di gioco devono essere limitate a pochi minuti alla volta.
Teniamo però presente che è durante il gioco che si decidono le gerarchie tra cani, grandi o piccoli che siano, in un certo senso noi siamo componenti del branco e se lasciate che sia il cucciolo a decidere quando cominciare e smettere di giocare, gli fate capire che è lui a comandare.
Questa è una regola che va tenuta presente in ogni momento.
Dobbiamo essere intransigenti perchè se solo una volta lo si lascia dormire sul divano lo farà per tutta la vita.
Dall’arrivo in una nuova casa e per il primo periodo ( 10-15 giorni) è bene che venga proseguita senza variazioni l’alimentazione a cui il cucciolo è già abituato.
E’ consigliabile somministrare la dose giornaliera di cibo scritta sulle confezioni di croccantini suddivisa in 3-4 pasti lasciando sempre a disposizione una ciotola con dell’acqua pulita.
Se vedete che il cucciolo è magro aumentate la dose poco per giorno, se vedete che è troppo cicciottello, diminuitela leggermente e mantenete la stessa dose finchè non sarà tornato nella norma.
Il corpo deve mantenersi sempre longilineo e si devono vedere i fianchi, pur senza mettere troppo in evidenza lo scheletro.
Non proponete altri alimenti al di fuori di quelli a cui il cucciolo è abituato per non aggiungere un ulteriore elemento di stress a livello intestinale.
Questo può essere fatto in un momento successivo in base a preferenze personali o dietro i suggerimenti del veterinario di fiducia.
Un cucciolo non dovrebbe mai avere fame, ma attenzione a non scambiare per fame la sua ingordigia.
E’ buona norma pesare il cucciolo per verificare quanto cresce. Non è possibile dare pesi precisi per età, ogni cucciolo è diverso dall’altro e una volta adulti in riferimento alla loro struttura corporea possono avere pesi diversi.
Durante i primi 10-15 giorni non muovetelo da casa oppure se lo dovete fare proteggetelo dagli sbalzi termici come il freddo pungente d’inverno, il solleone estivo, l’aria condizionata o l’aria diretta del finestrino dell’auto abbassato.
Abbiate degli accorgimenti anche per le intemperie come le giornate ventose o la pioggia.
Un problema da affrontare nei mesi successivi sarà il cambio dei denti, il cucciolo comincerà a rosicchiare tutto quello che gli capita a tiro: i mobili, i libri, i sassi.
Per evitare che vi distrugga la casa cercate di lasciargli sempre a disposizione ossa di pelle per cani, pezzi di pane secco in modo che possa alleviare il fastidio provocato dai dentini che spuntano.